Diagnostica per Immagini

Il Dipartimento di Imaging  del CDI è un reparto diagnostico completo, con tutte le modalità radiologiche, nucleari ed ecografiche, ad eccezione delle interventistiche maggiori.

Vengono infatti effettuati esami di radiologia generale, gastrointestinale, mammografia, TAC multislice, RMN ad alto campo, e RMN aperta, ecografia anche con mezzo di contrasto, e doppler, ortopantomografia, mineralometria ossea, scintigrafia e Tomografia ad Emissione di Positroni. Tutte le modalità diagnostiche digitali operano all’interno di un ambiente RIS – Radiology Information System – con archiviazione PACS – Picture Archiving and Communication System – e le funzioni sono gestite attraverso numerose postazioni di lavoro elettroniche, supportate da sistema di refertazione con riconoscimento vocale.

Il Dipartimento di Imaging produce oltre 150.000 prestazioni per anno  ripartite fra Servizio Sanitario Nazionale, medicina occupazionale, pazienti privati e fondi.
Operano presso il Dipartimento di Imaging Diagnostico 37 Specialisti Radiologi, Medici Nucleari, Ecografisti, Neuroradiologi, e Cardiologi, fra i quali alcuni di elevatissimo livello professionale e scientifico, Direttori di prestigiose istituzioni radiologiche, e titolari di cattedre universitarie.  Sono presenti 15 Tecnici di radiologia, una Infermiera Professionale, 2 Fisici Sanitari, 2 Ingegneri Biomedici e 3 Assistenti Amministrative.

Il Dipartimento di Imaging  Diagnostico del CDI è sede di insegnamento della Scuola di Specializzazione in Radiodiagnostica della facoltà di Medicina e Chirurgia, e della Scuola di Fisica Medica,  in convenzionamento con l’Università di Milano, ed è certificato ISO 9000, Lloyd’ Register, nonché con la prestigiosa Joint Commission International.

 

L'Info Dose

Il Centro Diagnostico Italiano è la prima struttura in Italia ad aver messo a disposizione di tutti i pazienti un indirizzo di posta elettronica al quale richiedere informazioni riguardo il livello di esposizione a radiazioni ionizzanti erogate durante gli esami di imaging, in particolare di mammografia digitale, radiologia convenzionale e Tac.
La stima dei rischi connessi alle procedure radiologiche non è semplice: i valori possono variare anche di diversi ordini di grandezza in relazione alla tipologia di esame eseguito. Nella valutazione, inoltre, intervengono fattori quali l’età, il sesso, la corporatura del paziente e persino la storia clinica personale. Ma in questa direzione stanno evolvendo molte legislazioni internazionali, soprattutto negli Stati Uniti e in Europa che, da sempre, si dimostra come il continente più sensibile e attento alle tematiche di protezione del paziente. La creazione di una vera e propria storia dosimetrica personale rappresenta un ulteriore e fondamendale supporto nel cosiddetto processo di “giustificazione” dell’indagine radiologica (o di medicina nucleare) che il radiologo (o medico nucleare) applicano ad ogni paziente prima di ogni esame. Questo principio, sancito dalle normative nazionali ed internazionali, prevede come i benefici che il paziente riceverà da una procedura saranno maggiori rispetto ai rischi (ovviamente minimi) connessi alla stessa. Conoscere e conservare questi dati contribuisce non poco ad un percorso di personalizzazione dei percorsi di diagnosi e cura che sono alla base della moderna medicina, coniugando realmente quella costante ricerca del miglioramento continuo della qualità del servizio e dell’eccellenza tecnica alla base della mission del CDI. Per accedere al servizio e per richiedere il proprio report dosimetrico, che può essere ritirato presso tutte le sedi del CDI, è sufficiente inviare una e-mail a infodose@cdi.it. Allo stesso indirizzo di posta elettronica è anche possibile comunicare con i fisici medici in servizio presso il centro per richiedere informazioni o chiarimenti.

Direttore Diagnostica per Immagini

Dott. Sergio Papa

LINK UTILI

  • Associazione Italiana di Neuroradiologia - AINR
  • Società Italiana di Ultrasonologia in Medicina e Biologia - SIUMB
  • Società Italiana per la Radiologia Medica - S.I.R.M.
  • Università degli Studi di Firenze - Dipartimento di Fisiopatologia Clinica
  • American College of Radiology - ACR
  • American Institute of Ultrasound in Medicine - AIUM
  • American Journal of Roentgenology - AJR
  • American Roentgen Ray Society - ARRS
  • Beth Israel Deaconess Medical Center - BIDMC
  • European Federation of Ultrasound in Medicine and Biology - EFSUMB
  • European Society for Magnetic Resonance in Medicine and Biology - ESMRMB
  • European Society of Radiology - ESR
  • International Society for Magnetic Resonance in Medicine - ISMRM
  • International Society of Radiology - ISR
  • Imaging Science and Information Systems - ISIS Center Georgetown University
  • Radiological Society of North America - RSNA
  • Society for Imaging Informatics in Medicine - SIIM
  • Society of Noninvasive Imaging in Drug Development - SNIDD
  • Society of Nuclear Medicine - SNM
  • The Royal College of Radiologist - RCR
  • UC Davis Medical Center - Department of Radiology
  • United States National Library of Medicine - NML
  • World Federation for Ultrasound in Medicine and Biology - WFUMB