Ceci

Ceci

l cece è la terza leguminosa per produzione mondiale, dopo la soia e il fagiolo. Deriva da forme selvatiche, originarie della Turchia, mentre le prime testimonianze archeologiche, rinvenute nell’antico Egitto e in Grecia antica risalgono all’età del bronzo.

Perché fanno bene

Hanno un basso indice glicemico per cui sono ottimi per i diabetici. Contengono in particolare:

  • sia carboidrati che proteine fibre che favoriscono il transito intestinale
  • omega3, magnesio, calcio, ferro, fosforo, vitamine gruppo B, vitamina C e vitamina A
  • folati che abbassano l’omocisteina per la prevenzione cardiovascolare, per prevenire la spina bifida in gravidanza, o come antistress insieme al magnesio
  • ferro per combattere l’anemia

La curiosità

Sembra che il cognome di Cicerone derivasse da un suo antenato che aveva una caratteristica verruca a forma di cece sul naso.

Iscriviti alla newsletter di CDI

Tieniti informato su prevenzione, analisi e cura. Ricevi tutti gli aggiornamenti di CDI via mail, iscriviti alla newsletter.