News

Curare l’alimentazione sempre

Intervista alla dott.ssa Viviana Vecchio, biologa nutrizionista CDI

Curare l’alimentazione sempre

Approfittiamo di questo momento difficile momento in cui ci viene chiesto di stare in casa e limitare i nostri spostamenti al minimo, per prenderci cura di noi stessi, della nostra alimentazione. Mangiamo spesso fuori casa, per lavoro, piacere, socialità e per questo la nostra alimentazione è diventata di scarsa qualità, spesso precotta, scaldata, industriale. E’ la ristorazione collettiva ricca di grassi, sale e caso.

Siamo a casa, riscopriamo il piacere di apparecchiare la tavola e portarci sopra cibi sani e ricchi di vitamine, sali minerali, antiossidanti e tutte quei preziosi nutrienti che ci sono mancati negli ultimi mesi e anni. Siamo a casa, ci muoviamo poco per cui è importante utilizzare piatti poco calorici ma sazianti. Abbondanti nelle quantità ma non nell’energia. Ricchi di fibra e acqua per aiutare l’intestino che risente della mancanza di attività fisica.

Mangiamo sempre lentamente, intanto facciamo 4 chiacchere con la famiglia. Il senso di sazietà non arriva subito, serve tempo allo stomaco per mandare il segnale al cervello. Per cui masticare lentamente, aiuta a digerire meglio e consente di attivare tutti quei segnali metabolici che portano al corretto senso di sazietà.

Abbiamo più tempo per cui buttiamoci su cibi che mangiamo poco spesso, i legumi per esempio. Ricordiamoci di usare quelli secchi e di metterli in ammollo per almeno 12 ore, per mettere ai loro minerali come calcio, ferro, zinco di essere biodisponbili per l’assorbimento intestinale.

Alcuni facili consigli

  • Colazione: con yogurt e mirtilli o altra frutta fresca e un cucchiaio d avena
  • Spuntino: una tisana calda o un the verde
  • Pranzo: cereali come orzo, farro, riso integrale o grano saraceno con legumi conditi con un cucchiaio di olio extravergine di oliva a freddo.
    Oppure pasta di kamut, pasta di farro, pasta di legumi con pomodoro fresco a dadini, un cucchiaio di olio extravergine di oliva, e un pochino di ricotta o caprino fresco, oppure condita con ragù di pesce o di carne.
    Mix di verdura cruda mista (cambiate il tipo di verdura così diventa diversa e inserite tutte le vitamine) condita con poco olio e limone.
    1 coppetta di macedonia di frutta senza zucchero
  • Spuntino: 1 frutto 
  • Cena: minestra di verdura (verdure miste bollite con poco sale o dado di verdura)
    Piccolo secondo di carne, pesce non fritti, formaggio magro, 2 uova sode, tempeh, tofu, polpette di legumi fatte in casa, con un contorno di verdura al vapore o alla piastra condita con un cucchiaio di olio extravergine di oliva a freddo.
    Un pezzetto di pane se gradito.
  • Tisana prima di andare a dormire.
  • E tanta acqua durante il giorno.

E restate in casa, è importante.

Iscriviti alla newsletter di CDI

Tieniti informato su prevenzione, analisi e cura. Ricevi tutti gli aggiornamenti di CDI via mail, iscriviti alla newsletter.

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Preferenzecookies