Visite ed esami

Mesoterapia

La mesoterapia (letteralmente ”terapia del mesoderma”) è nata in Francia ufficialmente nel 1958 ad opera di Michel Pistor. E’ un atto medico poiché richiede una diagnosi, una scelta farmacologica e il controllo dell’efficacia nel tempo.

Consiste nell’introduzione di farmaci nel derma, in un’area ben definita in corrispondenza della proiezione di un organo, sede di processi patologici.

Il derma, per la presenza di un alto numero di cellule e di terminazioni nervose, è molto recettivo sia a stimoli farmacologici (principio attivo) che fisici ( stimolazione dell’ago utilizzato per la mesoterapia).

La caratteristica peculiare è che si possono utilizzare dosi estremamente basse di farmaci, riducendo così il rischio di danni iatrogeni e il costo sociale della terapia stessa.

Si utilizzano aghi singoli della lunghezza di 4-6 mm con diametro 27 G, montati su siringhe da 10 ml, con cui si praticano micro-inoculazioni di 0.10-0.20 ml di principio attivo.

Si possono utilizzare sia i farmaci allopatici che i farmaci omeopatici/omotossicologici.

Nell’ambito riabilitativo la mesoterapia trova indicazione in tutte la patologie dell’apparato locomotore, sia su base flogistica che su base degenerativa. Viene altresì utilizzata per il trattamento delle linfoflebopatie e della cellulite.

La prima seduta si può effettuare contestualmente alla prima visita, a cui seguono seduta con cadenza settimanale. Il numero delle sedute è correlato alla patologia e alla reattività individuale del paziente.

Responsabile del servizio

Invia email

Iscriviti alla newsletter di CDI

Tieniti informato su prevenzione, analisi e cura. Ricevi tutti gli aggiornamenti di CDI via mail, iscriviti alla newsletter.