News

Radiochirurgia Robotica: il sistema Cyberknife S7 TM in funzione presso il Centro Diagnostico Italiano
Radiochirurgia Robotica: il sistema Cyberknife S7 TM in funzione presso il Centro Diagnostico Italiano

Dal 1 gennaio 2024 è attivo il Cyberknife S7 TM, ultimo ritrovato tecnologico nell’ambito della radioterapia oncologica che conferma l’intenzione del Centro Diagnostico Italiano di consolidare il progetto di miglioramento della prestazione radioterapica iniziato nel lontano 2004 con l’installazione del primo Robot Cibernetico.

Il sistema, recentemente installato“, ci racconta il dott. Giancarlo Beltramo, Direttore del Cyberknife Center CDI, “utilizza l’intelligenza artificiale di cui è dotato per monitorare e correggere in tempo reale i movimenti del paziente e del  bersaglio tumorale durante l’erogazione del fascio di radiazione.

L’accuratezza e la precisione del trattamento radioterapico comportano una riduzione significativa dell’irradiazione dei tessuti sani adiacenti al tumore, prerogativa per una minore tossicità e una migliore qualità della vita del paziente”.

Non solo la precisione sub millimetrica del sistema robotico Cyberknife consente l’applicazione dei vantaggi della radioterapia stereotassica, che si traducono nella possibilità di somministrare elevati livelli di dose di radiazione concentrati sul bersaglio oncologico, prerogativa per un maggior controllo locale di malattia e di una maggiore sopravvivenza.

I risultati conseguiti dagli studi presenti in letteratura, così come i lavori condotti in 20 anni di attività presso il Centro Diagnostico Italiano con il sistema Robotico (Cyberknife G3 primo modello installato e Cyberknife VSI successiva versione), hanno confermato l’efficacia e la superiorità di un trattamento stereotassico nella cura dei pazienti affetti da tumore.

L’introduzione del sistema Cyberknife ha consentito:

  • di eguagliare e migliorare i risultati terapeutici dei trattamenti radiochirurgici nei pazienti affetti da tumori primitivi e secondari dell encefalo e dei tumori benigni quali meningiomi, neurinomi, adenomi;
  • di offrire una nuova soluzione terapeutica in pazienti affetti da disordini neurologici funzionali, quali la nevralgia trigeminale, l’epilessia, il morbo di Parkinson;
  • di usufruire dei vantaggi offerti dai trattamenti radioterapici stereotassici in pazienti affetti da tumore primitivo o secondario del polmone, del fegato, del pancreas, della prostata, del capo e del collo del rene e del surrene;
  • di consentire un ritrattamento nei pazienti con recidiva o progressione di malattia in tumori precedentemente irradiati;
  • di proporre protocolli terapeutici innovativi, pazienti affette da tumore della mammella o in pazienti affetti da melanoma del uvea.

Inoltre la non invasività del trattamento radiochirurgico con Cyberknife permette di conseguire risultati paritetici alla chirurgia sia in pazienti affetti da tumore del polmone sia nei pazienti affetti da tumore della prostata, consentendo una valida alternativa terapeutica in tutti coloro che per scelta o per presenza di multiple comorbidità non sono candidabili all’exeresi chirurgica.

L’evoluzione tecnologica offerta dal sistema robotizzato Cyberknife  S7 TM si propone non solo di confermare la precisione e l’accuratezza del trattamento radiochirurgico fino ad oggi conseguito con i precedenti sistemi robotici in dotazione presso il Centro Diagnostico, ma di migliorare ulteriormente gli ottimi risultati e le prestazioni fino ad oggi erogate.

Oltre alla possibilità di usufruire dell’intelligenza artificiale citiamo, tra le novità presenti con il Cyberknife S7 TM, l’introduzione nel nuovo sistema del collimatore multilamellare con l’obbiettivo di:

  • ottimizzare ulteriormente la distribuzione della dose sul target neoplastico
  • trattare tumori di dimensioni maggiori
  • ridurre la durata della seduta di radiochirurgia

Il trattamento radiochirurgico con Cyberknife rappresenta un trattamento radioterapico terapeutico non invasivo, richiede 1 o al massimo 5 sedute per completare il ciclo radioterapico, non richiede l’ospedalizzazione del paziente, non necessità di particolari sistemi di immobilizzazione, è indolore, viene erogato in convenzione con il Servizio Sanitario Regionale.

L’entrata in funzione del Cyberknife S7 TM presso il Centro Diagnostico Italiano costituisce un elemento attrattivo in grado di assicurare al paziente oncologico prestazioni sanitarie sempre migliori.

Iscriviti alla newsletter di CDI

Tieniti informato su prevenzione, analisi e cura. Ricevi tutti gli aggiornamenti di CDI via mail, iscriviti alla newsletter.

Ti abbiamo inviato una mail per convalidare la registrazione.

Controlla la tua casella di posta.

Si è verificato un errore durante la registrazione alla newsletter, si prega di riprovare.