News

Pubblicate le FAQ di ISPRA sul nuovo modello unico di dichiarazione ambientale

L’adozione del nuovo modello unico di dichiarazione ambientale (MUD) ha suscitato alcune richieste di chiarimenti all’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA), che per rispondere a tali quesiti ha pubblicato sul suo sito una serie di FAQ sui principali aspetti controversi.

Pubblicate le FAQ di ISPRA sul nuovo modello unico di dichiarazione ambientale

L’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA) ha pubblicato una FAQ in tema di compilazione del nuovo modello unico di dichiarazione ambientale (MUD), che quest’anno dovrà essere presentato in conformità al modello pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 21 gennaio 2022 (DPCM 17 dicembre 2021, “Approvazione del modello unico di dichiarazione ambientale per l’anno 2022”).

Si ricorda che, essendo stato pubblicato il nuovo modello il 21 gennaio 2022, il termine per la presentazione del MUD per le dichiarazioni riferite all’anno 2021 è conseguentemente prorogato al 21 maggio 2022 (120 giorni a decorrere dalla pubblicazione in G.U. del decreto).

Le FAQ affrontano problematiche legate alla compilazione del MUD in relazione a vari argomenti, quali i rifiuti da pulizia manutentiva, gli obblighi a carico dei manutentori, i soggetti esonerati dall’obbligo di presentare la dichiarazione MUD, i rifiuti di imballaggio urbani raccolti presso le utenze non domestiche.

Clicca qui per consultare le FAQ ISPRA sul MUD 2022

Iscriviti alla newsletter di CDI

Tieniti informato su prevenzione, analisi e cura. Ricevi tutti gli aggiornamenti di CDI via mail, iscriviti alla newsletter.