News

Procedura per la segnalazione dei near miss: pubblicato il documento Inail

Con il documento “Gestione degli incidenti – Procedura per la segnalazione dei near miss” Inail definisce il flusso di quegli eventi che, pur non essendo causa di lesioni o malattie, potrebbero potenzialmente esserlo, ovvero i “near miss”, la cui corretta gestione è essenziale nell’implementazione dei sistemi di gestione della salute e della sicurezza negli ambienti di lavoro.

Procedura per la segnalazione dei near miss: pubblicato il documento Inail

Un nuovo documento, predisposto da Inail con la collaborazione delle aziende associate a Utilitalia, definisce le procedure per la gestione di quegli eventi che, pur non essendo causa di lesioni o malattie, potrebbero potenzialmente esserlo, e che nella norma UNI ISO 45001:2018 vanno sotto il nome di “mancati infortuni” o “near miss.

Il documento fornisce  gli elementi per identificare, raccogliere e analizzare gli incidenti verificatisi in occasione di lavoro e relativi al personale, agli appaltatori ed ai subappaltatori tramite modulistica appropriata, valutare le situazioni di non conformità o di criticità organizzative, tecniche, procedurali o comportamentali che precedono gli incidenti, individuare e applicare le adeguate misure correttive e preventive e garantire un’opportuna comunicazione biunivoca,  assicurando un’immediata risposta alla segnalazione (feedback) in fase iniziale, di lavorazione e finale.

Viene quindi definito nel dettaglio il flusso di comunicazione, dalla segnalazione di incidente fino alla sua risoluzione, in un’ottica di partecipazione e coinvolgimento, indicando compiti e responsabilità per ognuna delle fasi di gestione degli incidenti: redazione/registrazione/archiviazione, coinvolgimento, verifica,  approvazione e attuazione.

Clicca qui per scaricare il documento Gestione degli incidenti – Procedura per la segnalazione dei near miss

Iscriviti alla newsletter di CDI

Tieniti informato su prevenzione, analisi e cura. Ricevi tutti gli aggiornamenti di CDI via mail, iscriviti alla newsletter.