News

Nasce il Centro per la Diagnosi e il Monitoraggio della Sclerosi Multipla e Malattie Correlate

Il Centro ha come obiettivo il completamento di tutti gli accertamenti necessari ambulatorialmente, grazie alle tecnologie diagnostiche più avanzate e di tutti gli specialisti necessari.

Nasce il Centro per la Diagnosi e il Monitoraggio della Sclerosi Multipla e Malattie Correlate

Le malattie demielinizzanti del Sistema Nervoso Centrale sono un gruppo di patologie che hanno in comune la natura infiammatoria su base immunologica e il bersaglio, la mielina che ricopre le fibre nervose.

Oltre la Sclerosi Multipla

La più rilevante dal punto di vista epidemiologico è sicuramente la Sclerosi Multipla (SM) che colpisce in Italia circa 150.000 persone, ma recentemente sono state meglio definite alcune altre malattie come la Neuromielite Ottica e la malattia da anticorpi anti MOG che anticamente venivano considerate forme estreme di sclerosi multipla, molto meno frequenti ma potenzialmente molto disabilitanti per cui la loro diagnosi deve essere molto precoce. Queste patologie hanno aspetti diagnostici ben definiti, ma in alcuni casi la diagnosi può risultare molto difficile.

L’importanza della diagnosi precoce

La diagnosi precoce di SM è il passo fondamentale per iniziare subito una terapia che deve essere adeguata al profilo prognostico che può risultare molto variabile da paziente a paziente. Recentemente l’interesse si è spostato sulla fase prodromica di malattia, perché è stato dimostrato che la maggioranza dei pazienti che avevano avuto una diagnosi di sclerosi multipla avevano già negli anni che avevano preceduto l’esordio clinico della malattia delle manifestazioni che, se correttamente identificate, avrebbero potuto anticipare la diagnosi e di conseguenza l’inizio del trattamento.

Momento diagnostico e definizione della prognosi sono due aspetti strettamente collegati e richiedono la contemporanea presenza di una serie di accertamenti che includono:

  • la risonanza magnetica dell’encefalo, dei nervi ottici e del midollo spinale
  • i potenziali evocati visivi, acustici, somatosensoriali e motori,
  • l’esame del liquor cefalorachidiano per dimostrare la natura infiammatoria del processo morboso,
  • una serie di esami di laboratorio e strumentali che consentano da una parte di escludere altre patologie in potenziale diagnosi differenziale ed eventuali comorbidità che possono influenzare la scelta terapeutica.
L’equipe multidisciplinare

Altrettanto importante è la presenza di specialisti, oltre al neurologo che ha la responsabilità principale, quali il ginecologo, l’urologo, l’otorinolaringoiatra, il neuroftalmologo, lo psicologo, il neuropsicologo che hanno tutti un ruolo importante non solo nella fase diagnostica, ma anche in quella del monitoraggio, un aspetto fondamentale nel management delle patologie croniche.

Importante sottolineare come al momento della diagnosi sia molto importante fornire anche un supporto psicologico che consenta al paziente di convivere al meglio con la malattia impedendo che essa interferisca negativamente con la qualità di vita.

Il Centro Diagnostico Italiano ha recentemente aperto un Centro per la Diagnosi e il Monitoraggio della Sclerosi Multipla e patologia correlate, diretto dal prof. Giancarlo Comi, noto esperto internazionale di queste patologie. Il Centro ha come obiettivo il completamento di tutti gli accertamenti necessari ambulatorialmente e rapidamente, grazie alla disponibilità delle tecnologie diagnostiche più avanzate e di tutti gli specialisti necessari. Si tratta per il CDI di un naturale sviluppo della sua vocazione diagnostica al servizio del cittadino, una specie di check up focalizzato, associato a un esteso programma di monitoraggio. Il Centro opera in stretta collaborazione col Centro Sclerosi Multipla di Gallarate, il più antico centro assistenziale e di ricerca del paese e con il Centro Sclerosi Multipla della Casa di Cura del Policlinico specializzato nella neuroriabilitazione intensiva consentendo così una presa in carico globale della persona con sclerosi multipla.

Iscriviti alla newsletter di CDI

Tieniti informato su prevenzione, analisi e cura. Ricevi tutti gli aggiornamenti di CDI via mail, iscriviti alla newsletter.