Approfondimenti

Trattamenti podologici: la valutazione biomeccanica
Trattamenti podologici: la valutazione biomeccanica

La valutazione biomeccanica del piede ha sia lo scopo di trattare le patologie del piede, sia di accertare la presenza di eventuali altri disturbi che possono coinvolgere ginocchia e anca.

La visita inizia con un’anamnesi podologica, ovvero la raccolta di informazioni cliniche utili a rilevare patologie recenti e pregresse.

Il podologo procede poi ad un esame obiettivo locale, ovvero un esame del piede in scarico attraverso un’analisi in clinostatismo (posizione orizzontale del corpo, steso su un lettino).

Tecniche specifiche di ispezione, percussione e palpazione dei punti dolenti consentono al podologo di individuare sia problematiche a livello vascolare e linfatico, lo stato della pelle e infine eventuali alterazioni di natura cutanea e dermatologica sia disfunzioni di origine muscolare ed articolare.

La visita procede poi con un esame biomeccanico podalico e posturale, e quindi un’analisi in ortostatismo statico e ortostatismo dinamico (cioè, in posizione retta rispettivamente ferma e in movimento) del paziente.
Essa consente di indagare le funzionalità delle articolazioni, sia a riposo che in movimento, al fine di valutare la stabilità, l’escursione e il movimento dell’alluce, caviglia, ginocchio e anca fornendo così un quadro clinico completo.

Il podologo, infine, procede con una analisi dell’appoggio del piede, nonché della deambulazione, finalizzata a rilevare eventuali problematiche nella postura del paziente.

Il podologo può in questi casi intervenire direttamente oppure aiutare il paziente suggerendo l’utilizzo di plantari su misura per migliorare o prevenire eventuali problemi di postura.

Tra le patologie più frequentemente trattate troviamo:

  • Piede piatto
  • Piede cavo
  • Tallodinie
  • Fascite plantare
  • Alluce valgo
  • Dita a martello
  • Metatarsalgie 

Iscriviti alla newsletter di CDI

Tieniti informato su prevenzione, analisi e cura. Ricevi tutti gli aggiornamenti di CDI via mail, iscriviti alla newsletter.

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Preferenzecookies