30 maggio 2015

Intervista dr. Edoardo Ligabue, oculista - Astigmatismo e laser a femtosecondi
 

Abbiamo incontrato il dr Edoardo Ligabue, responsabile del Polo Oculistico CDI, in merito all’utilizzo del laser a femtosecondi per la correzione dell’astigmatismo.

 
Cos’è l'astigmatismo?
L'astigmatismo, nella maggior parte dei casi, è dovuto ad una alterata curvatura della cornea, non rotonda ma bensì ovale. Questo genera una visione sdoppiata delle con una sorta di ombreggiatura intorno alle scritte.
 
Come si modifica?
Con occhiali, lenti a contatto oppure chirurgicamente.
 
ll laser a femtosecondi che innovazione porta?
Il laser a femtosecondi è il bisturi più preciso e meno invasivo che esiste, può effettuare incisioni con una architettura impossibile da eseguire con qualunque bisturi tradizionale. La sua guida computerizzata consente di programmare le incisioni con una precisione nanometrica.

Come corregge l'astigmatismo?
Se si effettuano delle incisioni arcuate sull'asse più curvo della cornea possiamo modificarne la forma sino a riportarla alla sua naturale conformazione sferica.
Il laser può effettuare questo grazie ad una guida OCT Swept Source che consente di programmare la forma, la profondità e la posizione delle incisioni con una sicurezza mai possibile sino ad ora.
 
Quali sono i vantaggi?
La sicurezza dei tagli, la loro ripetibilità e programmabilità, la certezza di non creare danni collaterali rende il laser non paragonabile alle incisioni manuali.
 
Come si effettua l'intervento?
Prima è necessaria una accurata diagnostica pre-operatoria per determinare la reale natura dell'astigmatismo, la sua correggibilità con le incisioni e per programmare l'intervento.
Dopo bastano pochi minuti in anestesia topica (solo gocce di collirio) ed il laser effettuerà l'intervento.
 
Il recupero dopo l'intervento?
Il paziente potrà riprendere la sua vita normale sin dal giorno dopo, il recupero visivo è molto rapido, con un buon risultato sin dai primi giorni, l'assestamento finale richiederà alcuni mesi.
 
L'indicazione all'intervento?
Il laser può essere utilizzato per correggere astigmatismi misti (non correggibili con il laser ad eccimeri), astigmatismi post trapianto di cornea e post intervento di cataratta ed infine per ridurre astigmatismi molto elevati in modo da rendere possibile una loro correzione con lenti a contatto.