LA FARMACIA DEL VIAGGIATORE


A cura dell'équipe dell'Ambulatorio di Medicina dei Viaggi del CDI - Centro Diagnostico Italiano

Preparare una farmacia da viaggio comporta un’analisi di tutti i potenziali rischi sanitari correlati al trasferimento. In caso di soggiorni per lunghi periodi si deve valutare la possibilità di disporre di un’adeguata scorta di medicinali e di reperire i farmaci all’estero. I farmaci da assumere in modo regolare devono essere tenuti nel bagaglio a mano per evitare, in caso di ritardi dei mezzi di trasporto, smarrimento bagagli o altre problematiche, periodi morti. Coloro che si recano in zone remote difficilmente raggiungibili devono preparare un Kit sanitario per far fronte a situazioni di emergenza.

Cosa mettere in valigia

  • Farmaci di uso abituale (contraccettivi, per patologie croniche, ansiolitici)
  • Farmaci per la profi lassi (antimalarici, antidiarroici)
  • Analgesici-antipiretici
  • Antibiotici a largo spettro
  • Antistaminici topici o sistemici
  • Repellenti per insetti
  • Prodotti per la protezione solare
  • Pomate antibiotiche-cortisoniche-antisettiche
  • Farmaci per cinetosi e jet-lag
  • Kit di primo soccorso: bende, garze, termometro, guanti, siringhe etc

La scelta e l’utilizzo dei farmaci presenti nella farmacia deve avvenire sotto attenta analisi da parte del proprio medico di fiducia o dello specialista in Medicina dei Viaggi.