PROTOPORFIRINA IX

Prenotazione: NO

Consenso informato: NO

Eseguibile il sabato: SÌ

Eseguibile presso: TUTTE LE SEDI

Eseguibile a domicilio: SÌ

Tempi di consegna del referto:

5 giorni, escluso il giorno del prelievo, il sabato e i giorni festivi.

SIGNIFICATO CLINICO

La protoporfirina IX è il penultimo anello della sintesi metabolica dell’eme, gruppo prostetico dell’emoglobina. Il blocco dell'attività dell’enzima emesintetasi o ferrochelatasi da parte del piombo impedisce il legame del ferro con la protoporfirina con conseguente accumulo di protoporfirina IX negli eritrociti. Il tasso eritocitario della protoporfirina IX è pertanto utile al fine di evidenziare gli effetti biologici precoci in soggetti esposti a piombo ed è anche un indice accurato per la valutazione del danno metabolico. La protoporfirina IX risulta aumentata anche nella rara protoporfiria (deficit congenito di emesintetasi) e nell’anemia sideropenica.

INDICAZIONI CLINICHE

Esposizione professionale al piombo.

TIPO DI CAMPIONE

Il paziente si deve sottoporre ad un prelievo di sangue.

PREPARAZIONE

Non occorre il digiuno.

VALORI DI RIFERIMENTO

Femmine:
< 90 microg/dl
Maschi:
< 90 microg/dl

NOTE

La protoporfirina IX si eleva significativamente (10-50 volte il valore normale) nei soggetti esposti ma per assorbimenti modesti di piombo la protoporfirina IX rimane inalterata. La normalizzazione dei dati ematici di Proto IX è lenta dopo l'allontanamento dal lavoro; ed è pertanto utilizzabile anche come indicatore di esposizione pregressa.